Le adesioni dei protagonisti delle Istituzioni al nostro Master



Paolo Gentiloni

E' nato a Roma il 22 novembre 1954, laureato in scienze politiche all'Università La Sapienza di Roma, coniugato, dal 1990 giornalista professionista.

Dal 1984 per un decennio è stato direttore del mensile La Nuova Ecologia, in seguito è stato portavoce del sindaco di Roma.

E' stato successivamente assessore al Comune di Roma, sia al Giubileo che al Turismo con delega agli affari internazionali. E' stato eletto alla Camera dei Deputati la prima volta nel 2001, entrando a far parte della commissione trasporti e telecomunicazioni e della commissione di vigilanza sulla Rai, che ha anche presieduto dal 2005 al 2006. Rieletto alla Camera dei Deputati, dal 2006 al 2008 è ministro delle Comunicazioni. E' successivamente rieletto alla Camera dei Deputati nel 2008 e nel 2013, facendo parte della commissione affari esteri e divenendo presidente della sezione Italia-USA dell'Unione Interparlamentare.

Nel 2014 entra a far parte del governo come ministro degli Esteri, e dal 12 dicembre 2016 al 1º giugno 2018 è stato presidente del Consiglio dei Ministri. Nel 2019 è stato nominato Commissario UE agli Affari Economici e Monetari.



Valeria Fedeli

E’ nata a Treviglio (BG) il 29 luglio 1949.

Dopo aver conseguito il diploma per insegnamento nella scuola materna ottiene il diploma di assistente sociale presso l’UNSAS. Lavora nella Federazione Lavoratori Enti Locali e Sanità, dove segue anche il settore della scuola, poi nella segreteria nazionale della Funzione Pubblica e segue la creazione del Sindacato Lavoratori della Comunicazione. Nel 2000 è eletta segretaria generale nazionale della Federazione Italiana Lavoratori Tessili Abbigliamento Cuoio Calzature, carica che ricopre fino al 2010. Nel 2001 è eletta anche presidente del sindacato tessile europeo, rimanendo in carica fino al 2012. Nel 2012 diventa vice presidente nazionale di Federconsumatori. Ha partecipato concretamente alla costruzione di politiche industriali per la competitività e l’internazionalizzazione del sistema produttivo della moda italiana, sedendo al tavolo per lo sviluppo del Made in Italy del Ministero dello Sviluppo Economico durante il primo Governo Prodi. È stata, inoltre, nella delegazione per il negoziato sulle nuove regole del commercio internazionale, il Doha Round del 2003.

Nel febbraio del 2013 è stata eletta senatrice e da marzo 2013 a dicembre 2016 è stata vicepresidente vicario del Senato. Dal 12 dicembre 2016 al 1° giugno 2018 è stata ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca.



Stefania Giannini

Nata a Lucca il 18 novembre 1960, coniugata con due figli, Stefania Giannini ha studiato presso l'Università di Pisa e di Pavia fino a conseguire il titolo di professore ordinario di Glottologia e Linguistica.

Rettore dell'Università per Stranieri di Perugia dal 2004 al 2012, ha ricoperto incarichi di rilievo in ambito nazionale e internazionale, nei settori dell'education e della promozione culturale.

E' stata membro della Commissione nazionale per la Promozione della Cultura Italiana all’Estero del Ministero degli Affari Esteri, presidente della Commissione di Studio del CNR per l’Etica della Ricerca e la Biotetica, membro del Comitato di orientamento strategico per le relazioni scientifiche e culturali fra Italia e Francia.

Dal 2006 al 2011 è stata delegato della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane e responsabile delle relazioni internazionali. Nel 2011 ha ricevuto dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano il titolo di Grande Ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana. In occasione delle elezioni politiche del 2013 è stata eletta Senatore della Repubblica, ed ha ricoperto la carica di ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca fino al 2017. Dal 2018 è vicedirettore generale dell’Unesco a Parigi, con delega all’educazione.



Marco Bussetti

E’ nato Gallarate il 28 maggio 1962. Laureato con lode in scienze e tecniche delle attività motorie presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Tutto il suo percorso professionale è strettamente legato al mondo dell’istruzione e della formazione.

Dal 2014 ha ricoperto il ruolo di dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia nell’Ambito Territoriale di Milano e Città metropolitana. Ha ricoperto incarichi di docenza presso alcuni atenei fra cui l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, l’Università degli Studi di Milano e l’Università degli Studi di Pavia, in particolare in discipline legate alla legislazione scolastica. Ha inoltre presieduto l’organo di garanzia regionale lombardo per la scuola secondaria di I grado.

Ha collaborato con la Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione del MIUR, come membro di diversi gruppi di lavoro. Nel 2010 ha fatto parte della Commissione Ministeriale che si è occupata dell’elaborazione delle indicazioni nazionali per i percorsi liceali.

E’ stato ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca nel primo Governo Conte. È autore di diverse pubblicazioni su temi relativi al mondo della scuola.




I messaggi di Gentiloni, Fedeli, Giannini e Bussetti


















I protagonisti del Premio America incontrano gli studenti

La Fondazione Italia USA ha organizzato, nello scorso 10 ottobre, presso la Camera dei Deputati la nuova edizione del Premio America, un riconoscimento di grande valore civile ed istituzionale. Obiettivo del premio è riconoscere e stimolare iniziative ed opere volte a favorire i rapporti tra Italia e Stati Uniti d’America. Sono quindi premiate alte personalità di chiara fama, di qualsiasi nazionalità, che si siano distinte per il loro operato ed abbiano raggiunto importanti risultati a favore dell’amicizia transatlantica.

I presentatori delle cerimonie di premiazione sono spesso, come è accaduto regolarmente negli ultimi anni, volti noti del giornalismo. Nel 2015 la cerimonia è stata presentata da Michele Cucuzza; nel 2016 da Attilio Romita; nel 2017 da Virginie Vassart; nel 2018 e 2019 da Didi Leoni. In questi anni, come è accaduto spesso in precedenza, la location è sempre stata la Nuova Aula dei Gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati.

Nella cornice del Premio America 2015 la Senatrice Stefania Giannini, premiata per il suo sostegno al master in Global Marketing, Comunicazione & Made in Italy, e durante la cerimonia del Premio America del 2016 il ministro Dario Franceschini, premiato per le sue azioni a sostegno del Made in Italy, hanno rivolto un saluto ad alcuni degli allievi del master presenti alla Cerimonia, insieme al coordinatore del Centro Studi Comunicare l’Impresa, Giuseppe Carbonara, e al segretario generale della Fondazione Italia USA, Corrado Maria Daclon.

Durante le cerimonie degli anni successivi sono stati numerosi i protagonisti dell’evento che hanno voluto rivolgere un messaggio di augurio per il loro percorso di carriera agli allievi del master: nel 2017 Luca Cordero di Montezemolo, Gianni Letta e Santo Versace; nel 2018 Bebe Vio (vedi il video nella sezione ‘Il master’ del sito web); nel 2019 Marcello Foa, Manuel Agnelli, Brunello Cucinelli, Emanuele Filiberto di Savoia, Danny Quinn, Laura Cioli e Maria Latella.

Video




Photogallery